Report: Lavori Infedeli


Un giornale ha pubblicato la classifica dei mestieri più soggetti al tradimento.

Al primo posto, a pari merito, ci sono i coreografi e i ballerini.

E’ ovvio: Se un coreografo va con qualcuno, quello è un ballerino. E’ un circolo vizioso! Sarebbe come rinchiudere Giuliano Ferrara in una pasticceria! E’ ovvio che mangerà tutto!

Al secondo posto, ci sono i baristi.

Quando mia moglie mi dice vado a farmi un cornetto al bar… d’ora in avanti starò molto attento.

Al terzo le infermiere. Fare all’amore con le infermiere non è il massimo dell’erotismo perché loro soffrono di deformazione professionale; come vedono un uomo nudo portano il pappagallo!

Le infermiere sono fissate con il lavoro, per loro l’organo sessuale maschile serve solo per il catetere!

Baristi e infermiere. Chi l’avrebbe mai detto che erano due categorie libidinose? Da quando l’ho saputo non vado più a fare colazione nei bar degli ospedali. C’è da aver paura. E’ peggio di trovarsi in un film porno di Rocco Siffredi!

Un mio amico una volta è andato a prendere un cappuccino nel bar di Carreggi, ora si chiama Miranda e lavora alle Cascine!
Secondo me, comunque questa classifica è poco veritiera.

Io al primo posto tra i lavori portano più all’infedeltà avrei messo: il presidente della Regione Lazio!

Comunque Marrazzo non andava con i trans per libidine ma perché è un ecologista.

Con l’inquinamento bisogna utilizzare i mezzi ibridi. Solo che lui utilizzava tutti interi!

All’ultimo posto di questa classifica ci sono i precari. I precari non è che sono fedeli, loro proprio non fanno sesso.

Per cui risolvono il problema alla radice. D’altronde con tutti i problemi che hanno i precari gli ci manca anche il sesso con la moglie!

Se tu ad un precario gli dici “cornuto!” lui ti risponde “speriamo, almeno un problema l’ho risolto!”

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.andreamuzzi.it/home/wp-includes/class.wp-dependencies.php on line 213